Gli studi medici di ogni specializzazione stanno attraversando un cambiamento epocale.

Oggi assistiamo all’ingresso di nuove regole di mercato dettate principalmente dal cambiamento delle esigenze del paziente, da nuovi servizi volti al miglioramento del benessere della persona e da strumenti di comunicazione in continua evoluzione.

Il rilancio dello studio medico sarà possibile solo ove si operi un serio e consapevole adattamento al mercato ed una riorganizzazione interna volta a compiere in modo professionale alcune azioni strategiche. Fra queste, la pianificazione delle attività, la gestione efficace dei costi, l’attività di comunicazione strutturata sia esterna che interna, la rilevazione  della compliance finalizzata alla fidelizzazione del paziente.

E’ necessario dunque un approccio manageriale e competitivo. Da diversi anni anche i titolari di studi medici di piccole e medie dimensioni hanno iniziato a parlare anche di imprenditorialità.

Ma cosa comporta un cambiamento verso l’imprenditorialità?

Mi sono soffermata a leggere le definizioni e i significati del termine imprenditorialità riportate nei dizionari.

(Sabatini Coletti) “Complesso di qualità indispensabili per esercitare con successo l’attività di imprenditore e che per lo più vengono identificate con l’intraprendenzal’attivismo, la disponibilità a rischiare un capitale e il privilegio assegnato al lavoro sulla rendita” .

(Treccani) “ Insieme dei requisiti necessari per svolgere la funzione dell’imprenditore, consistenti essenzialmente nella volontà e nella capacità di promuovere e organizzare un’impresa economica, insieme con la disponibilità ad affrontarne i rischi. Questa attitudine si manifesta nella ricerca di soluzioni originali o creative nella sfida o confronto con le altre imprese, incluso lo sviluppo o il miglioramento di prodotti o servizi, l’uso di nuove tecnologie e di nuove tecniche amministrative.”

E’ sufficiente soffermarsi su queste due definizioni per arrivare a concludere che prima di aprire qualsiasi discorso relativo  all’approccio manageriale ed alla gestione dello studio medico, il medico- imprenditore – aspirante imprenditore, a capo di tali strutture, deve adoperarsi per acquisire e mettere in pratica l’intraprendenzal’attivismo, la disponibilità a rischiare, volontà, capacità di promuovere e organizzare un’impresa economica, ricercare soluzioni originali o creative nel proprio mercato.

Immediatamente dopo l’invito è a guardarsi intorno e cogliere le peculiarità di un mercato giovane, con caratteristiche proprie:  prendere familiarità con le parole business , mercato, vendita, fidelizzazione e persino “cliente” e infine affrontate quei fattori importanti che incidono sulle modalità di gestione e redditività di uno Studio medico:

  • un paziente evoluto, molto informato ed esigente;
  • un nuovo concetto di salute ampio e non più legato alla mera “assenza di malattia”;
  • la nascita di nuove strutture sanitarie private fortemente competitive ed aggressive;
  • l’aumento di servizi per il benessere e la salute del paziente;
  • Internet e Social Network.

Infine l’imprenditore si dovrà adoperare per portare nella sua struttura un’efficiente organizzazione coinvolgendo tutti i soggetti che interagiscono fra di loro e con i pazienti: segreteria, amministrazione, assistenti, collaboratori e consulenti esterni.

Al fine di soddisfare la domanda e le esigenze del paziente, una struttura medica non può oggi basarsi esclusivamente sulle competenze scientifiche, professionali e intellettuali, condizioni certamente necessarie ma non più sufficienti, risultando invece necessario sviluppare anche competenze manageriali nel settore economico, organizzativo e comunicativo, affiancando a queste l’utilizzo efficace di idonei strumenti di controllo e comunicazione (informatici, gestionali e legali).

Per gestire efficientemente uno studio medico nello scenario descritto si rende necessario un serio e consapevole adattamento al mercato, acquisendo competenze e abilità ritenute erroneamente di minore importanza:

  • APPROCCIO MANAGERIALE
  • GESTIONE DEL PERSONALE
  • ASPETTI LEGALI
  • GESTIONE COSTI
  • GESTIONE PAZIENTE
  • COMUNICAZIONE STRATEGICA
  • BRANDING
  • SOCIAL MEDIA
  • MARKETING
  • FIDELIZZAZIONE

L’imprenditore diventa infine il promotore di un cambiamento contagioso.

Paola Rizzitelli

 

By | 2018-02-12T21:21:28+00:00 gennaio 5th, 2018|formazione, Marketing|