Per creare valore per il vostro business dovete creare valore per i vostri clienti

Oggi la stragrande maggioranza di noi vuole prendere (prima di dare)!
Ma cosa avete di veramente interessante da offrire ai clienti? Siete consapevoli di chi sono i vostri clienti o vi rivolgete ad una massa uniforme di persone?
Mi muovo per scelta e per passione in quel settore ancora non bene identificato chiamato da alcuni autori Wellness Mega Industry, cioè quel grande settore (industria) del benessere, che per me è tutt’altro che poco chiaro. In questo settore entrano tutte le aziende e i professionisti che offrono un prodotto, un servizio e anche una cura con forte impatto sul benessere e sulla qualità della vita delle persone. E’ un mercato che vive di concorrenza ibrida, così detta perché le imprese seppur diverse ed eterogenee oltrepassano i confini dei loro settori originari proponendo al mercato offerte, appunto, ibride, di cose che fanno bene alle persone.
Pensiamo come sono evolute le farmacie, alle cliniche del sorriso, ad alberghi Spa diventati “medical” , al dentista che cura il benessere completo della persona, al fisioterapista che fa trattamenti tonificanti di medicina estetica, alla proposte turistiche volte a recuperare il nostro benessere psicofisico e sono “sostenibili”, al settore del food per la prevenzione e il dimagrimento e così via. Sono mercati convergenti sul benessere della persona. Il benessere è salute e la salute, sappiamo ormai tutti, non è la mera assenza di malattia. La salute definita come stato di completo benessere fisico, mentale e sociale ( per molto ormai anche spirituale).
In questo contesto la persona assume più che mai un ruolo centrale. Ma per quanto da alcuni anni si sia diffuso il concetto di un marketing (e una visione commerciale) cliente-centrico, la realtà è che questo non è sufficiente (invece ci si è limitati a questo) : spostare il focus dal prodotto al consumatore, domandargli cosa vuole e incasellarlo in un “target” non aiuta a creare valore. E’ necessario un passo molto più grande: mettersi nei panni del cliente, o meglio di un gruppo (segmento) di reali o potenziali clienti con importanti caratteristiche comuni.
La comprensione del cliente è il primo passo della creazione di valore.
A questo punto si prospettano (almeno) due possibilità: 1) inventarsi qualcosa di unico che porti grandi vantaggi e risolva qualche rognosa difficoltà a quel gruppo; 2) capire come valorizzare il prodotto già esistente per portare un nuovo vantaggio, perchè no, un’inaspettata sorpresa e risolvere qualche rognosa difficoltà a quel gruppo.
Questo è il primo passo verso un lavoro di innovazione e di differenziazione in un settore dove gli input sono numerosissimi e provengono ogni giorno da una nuova concorrenza, inaspettata e spesso imprevedibile. Quindi create valore nuovo per il vostro business e offrite valore tangibile e sostenibile per i vostri clienti.
“ Per creare valore per il vostro business dovete creare valore per i vostri clienti, ma per creare valore sostenibile per i vostri clienti dovete creare valore per il vostro business” (Value Proposition Canvas).
2019-03-04T20:54:27+00:00